Monitoraggio qualità dell’aria: anche a Canosa una centralina dell’ARPA

Monitoraggio qualità dell’aria: anche a Canosa una centralina dell’ARPA

Panarelli: «Un altro risultato raggiunto dell’amministrazione M5S e il Sindaco Roberto Morra»

Anche a Canosa ci sarà il monitoraggio della qualità dell’aria da parte dell’A.R.P.A.

«Sono passati quasi 4 anni – afferma il consigliere Comunale con delega all’Ambiente Cristian Panarelli – da quando il gruppo Attivisti M5S Canosa è sceso in Piazza per raccogliere le firme a supporto della petizione cittadina nella quale veniva richiesto un controllo della qualità dell’aria da parte dell’A.R.P.A. a seguito delle numerose segnalazioni pervenuteci di roghi nelle nostre periferie, nella quale venivano bruciati fusti molto probabilmente tossici, amianto, eternit, pellame, ecc. Nonostante le quasi 400 firme raccolte in soli 3 giorni ed i diversi anni avuti a disposizione per far avviare questo monitoraggio, la precedente amministrazione non ha mai preso sul serio la nostra richiesta, tanto da limitarsi a fare semplicemente da tramite con l’A.R.P.A. e nulla di più. Nonostante la suddetta agenzia avesse dato disponibilità ad un monitoraggio gratuito con mezzo mobile (a patto di rispettare semplici requisiti), per gli amministratori passati mancavano le coperture finanziarie, quindi il tutto non è mai stato portato a termine nonostante le pressioni degli Attivisti M5S negli anni e successivamente della Consigliera Regionale Grazia Di Bari. Ebbene si, in linea con quanto detto in campagna elettorale e scritto nel programma, l’Amministrazione 5 Stelle canosina ha fin da subito richiesto all’A.R.P.A. di effettuare tali controlli e finalmente, dopo un sopralluogo dei loro tecnici, la centralina è in funzione all’interno della scuola Carella e lo sarà per i prossimi 2 mesi. L’obiettivo è quello di rilevare eventuali tracce di inquinanti atmosferici per poi prenderne le dovute precauzioni. Questo è solo uno dei molteplici risultati raggiunti in ambito ambientale, non va dimenticato infatti che questo monitoraggio si aggiunge a quello straordinario in atto nei pressi della COBEMA in Contrada Tufarelle sempre in collaborazione con l’A.R.P.A. e che sono stati richiesti dei finanziamenti per poter continuare nell’opera di monitoraggio di tutta la suddetta Contrada. L’ambiente è da sempre una tematica cara a noi Attivisti del M5S e di questa Amministrazione, pertanto continueremo a far si che il nostro ambiente venga tutelato».