Contrada Tufarelle e ricorso del Comune: decisione ora alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Contrada Tufarelle e ricorso del Comune: decisione ora alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Morra: «Assenza della Regione è una mancanza di rispetto nei confronti di tutti»

Si risolve con il rinvio alla decisione della Presidenza del Consiglio dei ministri l’incontro di Roma in merito al ricorso presentato dal Comune di Canosa avverso la Determina Dirigenziale della Provincia di BAT relativa all’ampliamento della discarica Bleu di Tufarelle in agro di Minervino Murge. «Alla riunione di ieri mattina erano presenti tutti gli Enti interessati al procedimento eccetto la Regione Puglia che non ha ritenuto di dover mandare suoi rappresentanti e che neanche ha comunicato le motivazioni della mancata presenza».

«Ritengo – sottolinea il sindaco di Canosa Roberto Morra – sia stata una mancanza di rispetto degli organi regionali nei confronti di tutti gli intervenuti, tenuto conto che oltretutto la Regione Puglia al termine della prima riunione era stata incaricata di ricercare una mediazione tra le parti intervenute nel procedimento. Vorrei far notare che questa mattina ho assicurato la mia presenza nonostante questa sera sia in programma il Consiglio Comunale e con spirito di servizio ho lasciato il Comune per venire a Roma a rappresentare le istanze della città. E’ una mancanza di rispetto anche nei confronti dei cittadini di due comunità che attendono di capire quale esito avrà questa procedura. I funzionari della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dopo aver atteso invano insieme agli altri intervenuti che giungessero rappresentanti della Regione Puglia, ci hanno comunicato che adesso il procedimento verrà seguito dal Presidente del Consiglio e nei prossimi giorni si conosceranno le sue determinazioni in merito alla vicenda».