“Scapesteatro”, presentato a Canosa il Laboratorio Urbano

Ampio progetto culturale all’interno dei locali adiacenti al Teatro Lembo grazie a Bollenti Spiriti

Si chiama Music:Control ed è il primo evento, nel prossimo fine settimana, che vedrà impegnato il Laboratorio Urbano della Città di Canosa, Scapesteatro. Un laboratorio nato all’interno dei locali adiacenti al teatro comunale Raffaele Lembo, grazie agli interventi di ristrutturazione resi possibili con il progetto Bollenti Spiriti della Regione Puglia. Una vera e propria officina per le arti che sarà gestita dal Teatro Kismet e presentata nella giornata di ieri. Sperimentare nuove modalità di aggregazione e sviluppare idee creative.

Il progetto, come spiegato durante la conferenza stampa, prevede la gestione degli spazi destinati a laboratori didattici, laboratori polifunzionali, sala registrazione e sala regia. Scapesteatro prevede anche una serie di attività ed eventi che coinvolgeranno lo spazio del Teatro Lembo, come per esempio proprio il progetto Music:Control. Un progetto nel progetto al via il 16 e 17 dicembre, nato in collaborazione con La Cittadella degli Artisti, Teatri di Bari/ Teatro Kismet, Area Metropolitana, i Comuni di Canosa e Molfetta oltre all’associazione Microsolco. Music:control è un format dedicato alle band emergenti: 6 band selezionate avranno la possibilità di lavorare in residenza artistica con 6 tutor, professionisti del settore come Omar Pedrini, Paolo Benvegnù, Populous, Roberto Dell’Era & Gianluca De Rubertis, Antonio Dimartino, Cesko degli Après la Classe. Ad ospitarli da gennaio ad aprile 2018 i due laboratori urbani di Canosa e Molfetta: Scapesteatro (che s’inaugura il 14 dicembre) e La Cittadella degli artisti (che s’inaugura il 20 dicembre). Inaugurazione prevista, come detto, per sabato 16 dicembre con l’annuncio degli artisti o band che hanno superato la selezione durante. Durante la serata evento al teatro comunale Raffaele Lembo di Canosa si esibiranno in concerto Emanuele Colandrea con Giorgio Consoli, Erika Trivelloni e Isabella Benone, Erriquez e Finaz della Bandabardò e Mauro Ermanno Giovanardi.

Durante la conferenza stampa, alla presenza di Augusto Masiello presidente Teatri di Bari, Mara Gerardi assessore cultura di Canosa, Roberto Morra sindaco Canosa, Marco Ranieri delle politiche giovanili Regione Puglia, è stata presentata anche una rassegna teatrale con la direzione artistica di Vito Signorile che prevede tre cartelloni: uno di prosa con la nuova produzione di Teatri di Bari “Anfitrione” per la regia di Teresa Ludovico assieme ad altri spettacoli con nomi importanti come Gianrico Carofiglio, Antonio Stornaiolo e Vito Signorile. Altri titoli ancora saranno dedicati alle famiglie con un programma che si svolgerà nelle domeniche pomeriggio.