Prima serata della Settimana Biblica con la partecipazione di oltre 600 persone

Prima serata della Settimana Biblica con la partecipazione di oltre 600 persone

«La Chiesa deve annunciare un Dio possibile, umano e umanizzante»

Si è tenuta ieri, la prima serata della X Settimana Biblica Diocesana, nella chiesa di San Paolo Apostolo gremita di oltre 600 persone. E’ dapprima intervenuto il Vescovo Mons. Luigi Mansi sottolineando che la sorgente della missione evangelizzatrice è la Parola di Dio ascoltata che scalda il cuore e manda dai fratelli. Il Vescovo ha fatto poi riferimento all’episodio dei due discepoli di Emmaus, riportato nel vangelo di Luca, che tornano a casa affranti e desolati dopo aver saputo della morte di Gesù. Solo quando incontrano il Risorto che spiega loro le Scritture e accompagna i loro passi con la sua Parola, si rimettono sulla strada per correre ad annunciare ai compagni: “Abbiamo visto il Signore!”.

Il relatore della serata, Mons. Valentino Bulgarelli Preside della Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, è partito nel suo intervento citando l’Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium e sottolineando in particolare che come afferma Papa Francesco la «gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù. Con Gesù Cristo nasce e rinasce la gioia». Ma è anche vero ha proseguito Mons. Bulgarelli che «non sempre tale gioiosa prospettiva ha accompagnato l’evangelizzazione in quanto a volte ha prevalso un’impronta morale o moralistica, altre volte abbiamo insistito sulla conoscenza e in altri casi abbiamo fatto del Vangelo una sorta di sistema a legittimazione dei nostri assetti organizzativi». Come allora diventare attraenti nell’opera evangelizzatrice? Il relatore ha suggerito tre atteggiamenti sempre presenti in Evangelli Gaudium: si tratta in primo luogo di partire dall’essenziale che è l’amore di Gesù Cristo, saper inoltre accorciare le distanze attraverso il dialogo interpersonale e infine prendersi cura con amore di ogni persona. In definitiva ha concluso il relatore per incontrare e annunciare efficacemente oggi la Parola di Dio bisogna rimettere al centro la persona in tutte le sue dimensioni. La Chiesa deve annunciare un Dio possibile, umano e umanizzante. Ci vogliono comunità cristiane umane in grado di accogliere le persone e far loro sperimentare cammini di vita nuova.

Stasera, secondo appuntamento della Settimana Biblica Diocesana, sempre presso la parrocchia San Paolo Apostolo alle ore 19.00. Interverrà Fratel Goffredo Boselli, liturgista e monaco di Bose, sul tema: “Eucarestia: incontrare e celebrare la Parola”.