Individuato e denunciato l’autore delle scritte razziste

Il 47enne ammette le proprie colpe, indagini della Polizia di Stato

La Polizia di Stato a Canosa di Puglia ha denunciato in stato di libertà un 47enne del luogo, incensurato, ritenuto responsabile di numerose scritte razziste apparse sui muri di edifici pubblici e privati del comune.

Grazie al lavoro della Polizia Scientifica, che ha analizzato alcuni fotogrammi estrapolati da video sorveglianze cittadina e private, dai quali si notava un individuo con una bomboletta spray imbrattare uno dei muri della villa comunale di Canosa, gli investigatori sono riusciti, attraverso alcuni dettagli dell’abbigliamento dello stesso, a individuare l’autore.

Durante la successiva perquisizione domiciliare, il predetto ha ammesso le proprie responsabilità.