Abbandono rifiuti, la rabbia e la denuncia del Sindaco Morra

Immortalati alcuni cittadini all’esterno del centro raccolta in zona San Paolo

Scene di ordinaria inciviltà. Alcuni cittadini di Canosa sono stati immortalati da alcune telecamere di sorveglianza, disposte vicino al centro di raccolta di rifiuti in zona San Paolo, mentre abbandonavano alcuni rifiuti all’esterno, fuori dagli orari di apertura del centro.

Le immagini sono state riprese dalla Polizia Locale di Canosa e hanno provocato il forte dissenso del primo cittadino Roberto Morra che tramite la propria pagina Facebook ha denunciato quanto accaduto con un post:

«È stato riaperto da poco il secondo centro di raccolta di rifiuti in zona San Paolo vicino all’ex mattatoio comunale – scrive il Sindaco -. Ha orari tutto sommato comodi: dal lunedì al sabato nelle ore pomeridiane. È vicino alla città ed è comodo arrivarci. Eppure – si legge – assistiamo a queste scene sconcertanti. Non ci si rende conto che abbandonare i rifiuti per strada comporta un aumento dei costi per un servizio che già viene pagato alla Sangalli. Le telecamere della città sono funzionanti e negli ultimi giorni nella centrale operativa sono stati registrati molti abbandoni. È evidente che in taluni casi l’effetto deterrente delle multe non sembra sortire effetto».

Da qui, la richiesta del Sindaco Morra: «Ho chiesto alla Polizia Municipale – spiega il primo cittadino di Canosa – di identificare questi e tutti i cittadini che si renderanno colpevoli di tali abbandoni e di denunciarli alla Procura della Repubblica. La città è di tutti» ha concluso Morra.