Il Sindaco Morra incontra i soccorritori delle due persone travolte dalla piena

Il Sindaco Morra incontra i soccorritori delle due persone travolte dalla piena

«Ritengo sia importante lanciare un messaggio positivo alla città»

«Oggi ho voluto incontrare e ringraziare a nome di tutta la cittadinanza i cittadini che lo scorso lunedì, durante la bomba d’acqua che si è abbattuta su Canosa, hanno tratto in salvo dall’ondata di piena un uomo ed una donna che erano stati travolti dalla furia delle acque. I due episodi si sono registrati in Piazza Ferrara ed in via Kennedy e solo l’intervento dei soccorritori ha evitato conseguenze più gravi alle persone trascinate via dall’ondata di piena». Inizia così in una nota sui social il Sindaco di Canosa, Roberto Morra, dopo aver incontrato i cittadini intervenuti ad aiutare due persone in difficoltà durante il forte maltempo di lunedì scorso.

«I protagonisti del salvataggio – si legge – sono Sabino Di Muro e Franca D’Aquino per la donna soccorsa in Piazza Ferrara e Giuseppe Sergio e Tommaso Carbone di Canosa e Antonio Monopoli, spedizioniere di Bisceglie, che hanno salvato l’uomo scivolato sotto la sua auto in via Kennedy. Sono stati i protagonisti di un grande gesto di altruismo, ed auspico che tale gesto sia di esempio per tanti cittadini affinché noi tutti si possa vivere in una città migliore. Ho apprezzato il senso di responsabilità di queste persone che pur essendo consapevoli dei rischi cui andavano incontro non hanno esitato nel portare aiuto a queste persone in grave difficoltà. In questi giorni ho ricevuto diverse sollecitazioni affinché incontrassi questi cittadini per congratularmi con loro e per esprimere i sentimenti di ringraziamento della città intera.

Sono convinto che questi episodi non debbano passare inosservati, anzi vadano elogiati perché servono anche per sensibilizzare su come affrontare certe circostanze. Ritengo sia importante lanciare un messaggio alla città affinché tutti noi si possa essere più altruisti nei momenti di difficoltà del prossimo.

Grazie ragazzi a nome di tutta la città!!».