11^ edizione del “Premio Dea Ebe” nel segno dell’eccellenza professionale di Puglia

Tanti riconoscimenti per una serata di gala a Canosa di Puglia

Una location suggestiva, una passerella di ospiti illustri  e un riconoscimento prestigioso, dedicato ad una causa nobile, come la lotta ai tumori al seno e a quella contro la violenza sulle donne. In tre parole: Premio Dea Ebe, la Dea della Bellezza e dell’Eterna Giovinezza, assegnato a Canosa di Puglia a chi si è distinto (nell’ultimo anno) nel proprio ambito professionale, portando in alto nel mondo il nome della Puglia.

Una serata di gala, patrocinata da Regione Puglia, Provincia Bat e Fondazione archeologica canosina  che è un tributo a quanti hanno fatto la differenza nei campi dell’imprenditoria, dell’arte, dello spettacolo, del giornalismo, dell’enogastronomia, della sicurezza e del turismo.

Tra i premiati, nell’edizione 2018, l’undicesima di una manifestazione nata nel segno di Lino e Rosanna Banfi e dall’idea di Saverio Luisi, gli andriesi Antonio Memeo (cantante e attore) e Antonella Di Vietri (guida turistica internazionale). Un riconoscimento anche per l’imprenditore Giuseppe Pierro, della Casa editrice Ad Maiora, il primo dei suoi 17 anni di attività.