Rigetto ricorso ampliamento discarica, Morra: «Determinati ad andare avanti»

Rigetto ricorso ampliamento discarica, Morra: «Determinati ad andare avanti»

Il Sindaco di Canosa prospetta il ricorso al Consiglio di Stato dopo il “no” del TAR di Bari

Il TAR di Bari ha rigettato il ricorso opposto dal Comune di Canosa avverso la determinazione dirigenziale della Provincia di BAT autorizzativa dell’ampliamento della discarica Bleu in agro di Minervino Murge, mentre in altro giudizio anche il comune di Minervino Murge ha visto rigettato il proprio ricorso opposto allo stesso TAR avverso la medesima autorizzazione.

«E’ una sentenza che ovviamente non ci soddisfa – dichiara il sindaco di Canosa, Roberto Morra – in quanto riteniamo che il carico ambientale incombente su Contrada Tufarelle non sia compatibile con il progetto di allargamento autorizzato dalla Provincia di BAT in favore della Bleu. Stiamo studiando le motivazioni della sentenza in quanto siamo determinati a promuovere ricorso innanzi al Consiglio di Stato. Continueremo ad opporci a questo allargamento che, per quanto ricadente nel territorio di Minervino, incide su un’area già vessata dalla presenza di discariche. Tra esse, insiste in quell’area, anche la discarica di rifiuti speciali pericolosi della Co.Be.Ma. che, inattiva dal 2005, presenta una copertura provvisoria, e versa in uno stato di totale abbandono tanto da essere inserita tra le discariche oggetto di procedura di infrazione comunitaria. Per questo motivo, – conclude il sindaco di Canosa – su nostra pressante richiesta, nei mesi scorsi sono stati stanziati i primi fondi per poter procedere alla post gestione».