Canosa Calcio corsaro a Manfredonia: al “Miramare” termina 0-3

Canosa Calcio corsaro a Manfredonia: al “Miramare” termina 0-3

Le reti di Loconte nella prima frazione, Dattoli e D’Ambrosio nella ripresa

 

Finalmente il Canosa Calcio torna da Manfredonia con una bella vittoria rotonda nel punteggio e con una bella prestazione di tutta la squadra sopratutto nel secondo. Risultato mai in discussione sin dai primi minuti con un avversario, quello sipontino, che ha cercato sopratutto con l’eccessivo agonismo di arginare questo bel Canosa di oggi.

Gigi Trallo non ha potuto utilizzare dal primo minuto il nuovo acquisto Lasalandra, ancora un tantino a corto di preparazione, facendolo esordire solo a metà del seconda frazione di gioco. Però ha potuto riproporre Babu, l’ottimo Cardinale ed il sempre più convincente D’Ambrosio. In porta Crisantemo, difesa composta da Abruzzese, Landolfi e Manasterliu, completata da Cardinale. Mediana composta da Valentino, il rientrante Lops e D’Ambrosio con Loconte che giostrava fra le linee dietro agli attaccanti Babu e Caputo.

Manfredonia non porta fortuna alla nostra settantenne e gloriosa società rossoblù quest’anno (sconfitta con il Manfredonia calcio 1938 e bissata dalla sconfitta della juniores, sempre sullo stesso campo). Trallo temeva questa trasferta sopratutto dopo l’inaspettata sconfitta di domenica scorsa che ci ha insegnato a non sottovalutare nessuno.

Primo tempo che comincia con il Canosa a manovrare e tenere il pallino del gioco. Già al 7′ prova ad impensierire l’estremo difensore avversario con Caputo, il suo tiro finisce debole fuori. Al 12′ bello lo scambio Caputo D’Ambrosio con tiro del numero 11 che il portiere para. Il Canosa gioca, il Manfredonia aggredisce qualche volta in maniera anche eccessiva come al minuto 23 quando un difensore locale sgambetta vistosamente in area di rigore Loconte e l’arbitro assegna un calcio di rigore che lo stesso fantasista canosino trasforma rendendo vano l’estremo tentativo di Ciuffreda. Gol del meritato vantaggio rossoblù e tanta gioia sugli spalti dei numerosi tifosi al seguito della squadra. Grosso spavento invece al 26′ quando De Filippo non ci pensa due volte e lascia partire una sberla dai 25 metri che finisce per sbattere sulla traversa della porta difesa dal nostro Crisantemo. Il Canosa stordito dalla veemente reazione locale concede ancora una possibilità questa volta a Simone di tirare ma Crisantemo è bravo a parare. Questo momento della partita non è favorevole al Canosa tant’è che Valentino è costretto a farsi ammonire per fermare un avversario. Il Canosa deve reagire e lo fa alla mezz’ora con Babu servito da Loconte, la sua conclusione è debole. Si vede che D’Ambrosio gioca bene sulla sua fascia di competenza anche quando riesce a servire Caputo che prova ancora a segnare, conclusione a lato di poco. Prima di andare a bere una bevanda calda Babu servito ancora da Loconte su calcio di punizione non riesce a ribadire in rete dalla brevissima distanza. Primo tempo che finisce con il risultato di 1 a 0 per il Canosa.

Nella ripresa Trallo sostituisce Valentino con Dattoli che alla fine risulterà uno dei migliori in campo, un giocatore così non l’avevamo mai visto, con le sue proverbiali discese sulla fascia che hanno caratterizzato i suoi primi anni a Canosa e che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico del mondo dilettantistico. Subito al primo minuto un’altro grande protagonista della partita Caputo serve bene un velocissimo Dattoli che appena in area tira forte non centrando la porta di pochissimo. Il Manfredonia non riesce a preoccupare la nostra retroguardia cambiata da Gigi Trallo che riporta al centro Abruzzese con Manasterliu spostando poco in avanti Landolfi libero di costruire il gioco. Il Canosa è vivace, bello a vedersi con trame di gioco veloci e scorrevoli, come l’azione del 18esimo quando Caputo, ancora lui, addomestica un bel pallone e serve un indiavolato Dattoli che appena entrato in area di rigore batte il portiere avversario con bel diagonale. E’ il gol del 2 a 0. Di li a poco esordio ufficiale con la maglia del Canosa di Lasalandra che prende il posto di Babu, entra il baby Angelo Di Nunno per Lops. Il Canosa di oggi non molla di un centimetro e risponde colpo su colpo alle timide iniziative dei locali. Il più pericoloso è Malavisi che in un paio di occasioni si trova di fronte alla porta rossoblù, ma oggi Crisantemo decide che di li non si passa e chiude la porta. Al minuto 27 una bellissima azione personale di Caputo che prende la palla a centrocampo e dal limite fa partire un bolide che si stampa sulla traversa dicendo di no al gol per l’attaccante che avrebbe sicuramente meritato. Caputo oggi in vena di suggeritore serve una bella palla a D’Ambrosio al minuto 30 che non si fa pregare 2 volte depositando la palla in rete. 3 a 0 per il Canosa ed è apoteosi. Pubblico ed ultras in delirio applaudono i loro beniamini fino alla fine della partita che si chiude con il largo successo del Canosa per 3 a 0.

Un match vinto bene che ha dato più di una risposta al mister Trallo che ha ritrovato in un colpo solo giocatori che possono aiutarlo in questa seconda parte di campionato. Aver ritrovato Dattoli, autentico motorino sulla sua fascia è una autentica boccata d’ossigeno per i nostri laterali compreso Cardinale, sicuro e decisivo in tanti interventi sull’altra fascia. Ottime le prove al centrocampo quando sono stati chiamati in causa di Angarano, sorprendente in mediana, e Angelo Di Nunno che nonostante la giovane età è stato bravo ad eseguire quello che gli chiedeva il mister e cioè interdire a centrocampo tutte le possibili trame offensive sipontine. Benissimo anche D’Ambrosio, ma è una conferma, superlativo Caputo entrato in quasi tutte le azioni gol della nostra squadra. Ha provato pure a segnare ma la traversa gli ha detto di no. Forse da oggi Gigi Trallo può stare più tranquillo perchè ha capito che potrà contare su una rosa più forte dopo la sessione invernale di calciomecato… sempre aspettando Lasalandra.

 

IL TABELLINO

ASD FOOTBAL CLUB MANFREDONIA : Ciuffreda, Sciannandrone (Lorito), Santoro,Castigliego, Lauriola Matteo, Paglione, Lauriola Michele, De Filippo (Spagnuolo), Trotta, Simone, Ognissanti (Malavisi). All. A DISPOSIZIONE : Valente, Gatta, Vitulano, Lorito, Spagnuolo, Accarino, Petrozzi, Malavisi, Spadaccino.

CANOSA CALCIO : Crisantemo, Valentino (Dattoli), Cardinale, Abruzzese, Landolfio (Angarano), Manasterliu, Manneh Babbucar (Lasalandra), Lops (Angelo Di Nunno), Caputo, Loconte, D’Ambrosio. All. Gigi Trallo. A DISPOSIZIONE : Di Martino, Serlenga, Angarano, lasalndra, Di Gennaro, Di Molfetta, Di Nunno Cesare, Dattoli, Di Nunno Angelo.

ARBITRO :

RETI: 24′ pt Loconte r., 18′ st Dattoli, 30′ st D’Ambrosio.

 

Comunicato stampa dal sito del Canosa Calcio.