Terremoto: dopo lo spavento, ecco la situazione a Canosa di Puglia

Terremoto: dopo lo spavento, ecco la situazione a Canosa di Puglia

Al momento non sarebbe necessaria l’ordinanza di chiusura delle scuole

Una scossa di terremoto di magnitudo 3,9 della scala Richter con epicentro nella periferia di Barletta si è verificata alle 10,13 di questa mattina. Il personale dell’Ufficio Tecnico Comunale, della Polizia Locale e della Protezione Civile ha immediatamente attivato il protocollo operativo che prevede la verifica statica dei luoghi sensibili (ospedale, scuole, uffici pubblici). Tutti i dirigenti scolastici hanno reso operativi piani di evacuazione precauzionale concentrando gli alunni in luoghi all’aperto al sicuro da l rischio di eventuali crolli.

Durante i controlli particolare attenzione è stata dedicata alla verifica delle strutture scolastiche e dell’ospedale dalle quali non sono emerse criticità e man mano che si concludevano i controlli rientrava lo stato di evacuazione che consentiva il rientro degli alunni nelle proprie classi.

I tecnici comunali hanno supportato la Provincia di BAT verificando anche gli istituti scolastici di competenza provinciale. Nel corso della mattinata la Prefettura ha attivato il Centro di Coordinamento di Soccorso (C.C.S.) nel corso del quale i sindaci presenti hanno rappresentato le operazioni in corso nei comuni della Provincia.

“Al momento – sottolinea il sindaco, Roberto Morra – non ricorrono particolari situazioni tali da rendere necessario l’utilizzo dello strumento dell’ordinanza che imponga la chiusura degli istituti scolastici in quanto, per quel che riguarda Canosa, tutte le verifiche sono state compiute fino ad ora. Ringrazio i dirigenti ed i dipendenti dell’Ufficio Tecnico Comunale, della Polizia Locale, i dirigenti ed il personale docente e non docente degli istituti scolastici che hanno messo in atto con prontezza quanto previsto dai protocolli assicurando una ordinata gestione dell’emergenza ed un pronto ritorno alle normali attività. Gli uffici – conclude il sindaco – seguono costantemente l’evolversi della situazione e sono allertati per qualsiasi esigenza.”