Asili nido, Ventola: «La Puglia resta a secco, al tavolo del riparto assenti Emiliano e Ruggeri»

Asili nido, Ventola: «La Puglia resta a secco, al tavolo del riparto assenti Emiliano e Ruggeri»

La nota del consigliere e co-coordinatore regionale di Fratelli d’Italia

«Il premier Giuseppe Conte ha detto che nel 2020 ci saranno più asili nido gratuiti…al Nord. Perché alla Puglia andranno solo le briciole e questa volta non per colpa di un Governo, che pure ha assegnato 520 milioni di euro per gli asili, ma per colpa della Regione Puglia che al tavolo dove si doveva definire il riparto, il 25 novembre scorso, non ha neppure inviato l’assessore al Welfare, Salvatore Ruggeri, ma un funzionario, al quale non vogliamo addossare nessuna colpa. E’ alla ‘politica’ che compete il ruolo di battere i pugni sul tavolo! E così il risultato è che è passato è il riparto voluto dalle Regioni del Nord, chiaramente a loro vantaggio! Quindi, lì dove ci sono già asili nido ce ne saranno di più, da noi dove mancano anche quelli normali (quelli da tre anni in su) e quelli nido sono pochissimi, ne avremo anche meno! Assurdo!». Scrive così, in una nota, il consigliere regionale Francesco Ventola.

«E tutto questo accadeva mentre il nostro presidente Michele Emiliano, passava da una telecamera a uno studio televisivo ad un altro a parlare di competenze che non spettano neppure alla Regione, ma che lo faceva sembrare al servizio dei pugliesi. Mentre prometteva di anticipare con i soldi dei pugliesi i debiti di una società privata (Arcelor Mittal) a Roma si perdevano le risorse per le nostre famiglie. I pugliesi devono sapere che se non potranno avere posto in un asilo nido è per colpa di Emiliano che preferisce stare in tv o sui giornali piuttosto che interessarsi davvero della Puglia!».