Il Comune di Canosa è tra i comuni pugliesi con la più bassa percentuale di opposizione alla donazione di organi. Il dato è emerso nel corso della cerimonia, organizzata dal Centro Regionale Trapianti nella cornice del Teatro Piccinni di Bari, per celebrare, ringraziare e consegnare dei riconoscimenti ai donatori di organi, alle loro famiglie, ai riceventi riconoscenti, ai medici, alle equipe ospedaliere ed ai comuni con la percentuale più bassa di opposizione alla donazione degli organi.

Alla premiazione sono intervenuti l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Canosa, Marcella De Mitri, e il caposervizio dell’Ufficio Anagrafe comunale, Antonella Mosca, che hanno ricevuto il riconoscimento dal coordinatore del Centro Regionale Trapianti, Loreto Gesualdo, che ha anche sottolineato come l’aumento del numero dei trapianti da vivente abbia permesso di ridurre il numero delle opposizioni dal 52% del 2018 al 43% del 2019.

«Il nostro Comune – spiega l’assessore, Marcella De Mitri – ha aderito sin dal 2015, con deliberazione di Giunta Comunale, all’accordo con il Centro Regionale Trapianti che prevede la possibilità di far esprimere ai cittadini la volontà sulla donazione degli organi al momento del rilascio o del rinnovo della Carta di Identità. Ringrazio per l’attenzione e la disponibilità i dirigenti ed il personale dell’Ufficio Anagrafe e tutti i nostri concittadini che esprimendo la loro volontà alla donazione di organi hanno manifestato grande disponibilità e rispetto per il prossimo. Un premio – conclude l’assessore De Mitri – che ci inorgoglisce e ci spinge a fare ancora meglio per il futuro».