«L’emergenza sanitaria in atto impone scelte coraggiose e siamo tutti in prima linea per fronteggiare la situazione. Come consiglieri regionali dobbiamo lavorare ancora di più per il nostro territorio, mettendo da parte l’appartenenza politica per fare proposte utili ai cittadini». Lo dichiara la consigliera del Movimento 5 Stelle Grazia Di Bari che, insieme ad altri consiglieri regionali della Bat, nei giorni scorsi ha inviato alle autorità politiche e sanitarie una proposta per rafforzare i presidi territoriali di Canosa, Trani e Spinazzola. Proposta a cui non è arrivata ancora alcuna risposta.

«Abbiamo proposto al presidente Emiliano e alle autorità sanitarie competenti tre punti per migliorare l’assistenza sanitaria nella BAT: ampliare e potenziare il Presidio Territoriale Assistenziale (PTA) di Trani; potenziare il PTA di Canosa; attivare i servizi ambulatoriali su base stabile per la struttura di Spinazzola. Davanti ai presidi sanitari di Trani e Spinazzola – spiega Di Bari – chiediamo di attrezzare la tenda pre-triage, per non esporre a rischio di contagio gli altri cittadini in attesa, i sanitari e tutti coloro che lavorano nelle strutture. Come consiglieri regionali sentiamo l’obbligo morale e politico di offrire un contributo di idee e proposte al presidente Emiliano, soprattutto perché le comunità di Trani, Canosa e Spinazzola possono essere una risorsa in più per l’offerta sanitaria nella BAT, perché purtroppo non ci si ammala solo di COVID -19. In questo momento di emergenza, possiamo fare proposte costruttive al di là delle sigle politiche per l’unità del territorio. Non lasciamo indietro nessuno, anzi, rinnoviamo l’impegno».