La fiera per la festa di San Sabino a Canosa ci sarà, mentre la prossima settimana, martedì per la precisione, vi sarà un incontro tra Amministrazione e fieristi per verificare anche la fattibilità della fiera di metà luglio in occasione della Festa della Madonna del Carmelo. E’ la notizia tanto attesa da una intera categoria, quella dei fieristi, al termine di una protesta questa mattina organizzata da Casambulanti a Palazzo di Città. Ricevuti in sala consiliare dal Capo di Gabinetto ed in stretto contatto con il Sindaco Morra, sono arrivate ben presto le rassicurazioni sulla fattibilità degli appuntamenti pur nel rispetto totale delle disposizioni anti-covid. Era la sostanziale richiesta dei fieristi.

Il grido di dolore è ormai una costante in tutto questo periodo di pandemia: “fateci lavorare” hanno ribadito anche questa mattina dopo praticamente due anni di inattività. La richiesta di incontri nella BAT sono partite già da circa una ventina di giorni. Diversi i sindaci che hanno già interloquito con i fieristi e, per esempio, a Barletta e Corato si ripartirà regolarmente con queste attività. L’attività fieristica porta con se un importante indotto fatto non solo di economia ma soprattutto di tradizioni e peculiarità territoriali.

Importante a Canosa la sinergia tra gli ambulanti e gli stabili poiché questo genere di eventi così sentiti dalle comunità hanno un impatto collaterale sul territorio di grande rilevanza.