«E’ fatta. Conclusi i tre giorni di festa, è tempo di bilanci. Unanimi i giudizi giunti sia dagli operatori che dai visitatori. E’ stato compiuto, da parte degli uffici comunali, un’eccellente lavoro di organizzazione, un’attività che ha permesso alla comunità di vivere importanti e tanto attesi momenti di leggerezza legati alla fede e alla devozione dei santi protettori della nostra città e riprendere una tradizione sospesa a causa della pandemia». Lo scrive in una nota il Sindaco di Canosa di Puglia, Roberto Morra.
«Un lavoro iniziato con molto anticipo attraverso una delicata e costruttiva attività di concertazione con il Comitato Feste Patronali e tutti i portatori di interesse e in seguito ad un’attenta fase di ascolto si è predisposto un accurato piano nel rispetto di tutti i protocolli in vigore.
Ringrazio la Prefettura per l’attenzione rivolta ad una delle nostre tradizioni più care, alla Polizia Locale e ai volontari delle associazioni di protezione civile A.N.P.A.N.A., Confraternita Misericordia, N.O.E.T.A. e O.E.R., impegnate in questi giorni per garantire il corretto svolgimento della festa patronale.
Festa che si chiuderà venerdì prossimo con il concerto gratuito di Clementino nell’area mercatale di Piano San Giovanni, cui si potrà accedere solo con prenotazione ed esibendo il Green Pass così come previsto dall’attuale normativa vigente. Ricordo che presso l’infopoint in piazza Vittorio Veneto, dalle 18.30 alle 21.30, è possibile ritirare il ticket d’ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili».