Home Sport Serie B, la Playled Canosa ingrana la quarta: il Mirto C5...

Serie B, la Playled Canosa ingrana la quarta: il Mirto C5 capitola 3-7

I rossoblù non vogliono proprio fermarsi: sabato prossimo lo scontro al vertice contro il Torremaggiore

Continua imperterrita la marcia della Playled Canosa che nella 4a giornata del campionato Nazionale di Serie B di calcio a 5 mette a segno la quarta vittoria consecutiva, la seconda esterna, imponendosi fra le mura amiche del Mirto per 3-7. Ottima la prestazione dei ragazzi di mister Domenico Lodispoto che nonostante le assenze di Castrogiovanni ed Heredia riescono ad esprimere una buona mole di gioco confermandosi come miglior attacco del girone. Non dei migliori l’approccio all’incontro dei rossoblù, con i cosentini abili nel portarsi per ben due volte in vantaggio durante la prima frazione di gioco. La reazione del sodalizio del presidente Lamonaca è però veemente, con qualità e tecnica a fare da padrone ad una contesa che ha visto in grande spolvero Marcelinho, autore di due reti e autentico trascinatore in entrambe le fasi di gioco. La seconda frazione di gioco è un monologo canosino: il Mirto C5 è costretto a rintanarsi nella propria metà campo e al minimo spazio concesso viene puntualmente punito da Termine e soci.

Il quintetto iniziale scelto da mister Federico è composto da Campana, Bitonto, Cosentino, Deluca e Russo. Risponde mister Lodispoto con Vallarelli, Iodice, Marcelinho, Paiva e D’Elisa. Il primo brivido è per i padroni di casa con D’Elisa che appostato sul secondo palo si vede sbarrare la strada da Campana. Le ristrette dimensioni del rettangolo di gioco vedono fisicità e tecnica emergere a dismisura: la Playled Canosa sembra essere all’altezza della situazione ma dopo appena quattro minuti dall’inizio del match è costretta a capitolare sul tiro da fuori area di De Luca che direttamente dagli sviluppi di calcio d’angolo buca Vallarelli per l’1-0. I ragazzi di mister Lodispoto non accusano per niente il colpo ed anzi, minuto dopo minuto, crescono d’intensità sfiorando il pareggio prima con Lupoli e poi con l’asso brasiliano Paiva. Il meritato pareggio arriva a quattro minuti dal termine del primo tempo con l’autogol di De Luca, croce e allo stesso tempo delizia dei biancazzurri. Neanche il tempo di esultare e a sorpresa il Mirto trova la rete del nuovo sorpasso con Russo che indisturbato realizza il 2-1. La partita s’infiamma, i canosini non ci stanno e rispondono colpo su colpo mettendo a referto in chiusura di frazione il 2-2 grazie ad un’azione avviata da una serie di numeri di Marcelinho e conclusa prontamente da Iodice che manda così le squadre negli spogliatoi.

Nella ripresa, a creare subito due grandi pericoli è il Mirto ma Vallarelli è provvidenziale in entrambe le circostanze. La Playled Canosa è pimpante, vivace, vogliosa e spinto dall’uomo in più di giornata, ovvero Marcelinho, per poco non si porta avanti nello score con il montante colpito da Iodice. La rete del 2-3 è nell’aria ed arriva puntuale con il destro da fuori area di Marcelinho che con estrema freddezza conclude al meglio un contropiede orchestrato come meglio non si poteva. I calabresi appaiono nervosi e non a caso, l’espulsione rimediata da Russo, con conseguente inferiorità numerica, ne è la più chiara dimostrazione. Termine e soci approfittano dell’uomo in più e dopo il miracolo compiuto da Caruso su Marcelinho, si portano sul 2-4 con Paiva che sfrutta una corta respinta dell’estremo difensore biancazzurro. Il Mirto prova a riaprire la contesa ma viene punito in contropiede da Marcelinho che capitalizza il recupero difensivo di Termine bucando Caruso per il 2-5. Mister Federico rischia così il tutto per tutto, giocandosi la carta del quinto di movimento che trova i frutti sperati con la rete del 3-5 di Pace. Lo stesso, poco dopo, si fa anch’esso espellere mentre è Josè David, dal dischetto, a realizzare il 3-6. A mettere la definitiva pietra tombale sul match è Lupoli: Marcelinho prima e Iodice poi confezionano un cioccolatino che Lupoli, appostato sul secondo palo, non può far altro che scartare depositando in rete il 3-7 finale. La Playled Canosa espugna il “Pala Pertini” di Crosia e si conferma così in testa alla classifica a punteggio pieno con 12 punti in compagnia del Torremaggiore. Insomma, il miglior viatico possibile per prepararsi allo scontro al vertice proprio contro i foggiani, in calendario sabato prossimo al “Palasport Mauro Lagrasta”. Il programma della 4a giornata del campionato di Serie B di calcio a 5 ha visto l’Itria imporsi per 3-11 sul campo del Senise, il Potenza essere sconfitta nuovamente a domicilio dal Sammichele per 2-4 e il Torremaggiore vincere contro la Chaminade Campobasso per 2-1. Chiudono il quadro i due pareggi di giornata, entrambi per 1-1, fra Palo del Colle e Bitonto e fra Diaz Bisceglie e Venafro. Lo spettacolo è appena iniziato: Playled Canosa, che parte vuoi recitare?

Exit mobile version