«Sono in fase di ultimazione i lavori di rifunzionalizzazione degli spazi scolastici ed adeguamento alla prevenzione incendi del plesso “Mazzini”. Nuova ridistribuzione degli spazi, bagni rinnovati preservando la struttura originaria ma con particolare attenzione all’accessibilità per i disabili, nuove porte antincendio per la sicurezza degli studenti, ambienti più ampi da dedicare anche all’attività fisica, separazione degli impianti idrici, termici ed elettrici». A scriverlo in una nota è il sindaco di Canosa Di Puglia Roberto Morra.
«Questi gli interventi realizzati dall’Amministrazione Comunale – spiega il primo cittadino – resi necessari per poter ospitare nello stesso immobile la nuova sede del Museo Archeologico Nazionale di Canosa così da consentire al suo interno una convivenza pacifica ed autonoma tra le due istituzioni che sarà certamente valore aggiunto e motivo di arricchimento reciproco per entrambe. E’ inoltre alle battute finali la progettazione degli spazi espositivi a cura dalla Direzione Regionale dei Musei di Puglia ed auspichiamo che al più presto si possano finalmente avviare i lavori. Un percorso di costruzione che ha attraversato tutto il secolo scorso, senza mai vedere una soluzione definitiva e che oggi si trova – conclude Morra – su un binario privilegiato per giungere, senza più ulteriori fermate, verso la sua tanto desiderata realizzazione».