La vittoria giunta al cospetto della prima della classe sembrava aver dato inizio ad un nuovo percorso ed invece, a tre giorni di distanza dai tre punti ottenuti con l’Itria, la Playled Canosa colleziona la seconda sconfitta stagionale e lo fa al termine di un incontro di certo non ben giocato dagli uomini di Lodispoto che non facendo tesoro della lezione inflitta dal Futsal Bitonto, ricascano nel tranello confermando un certo mal di trasferta. Per quanto l’assenza di Marcelinho si sia fatta sentire e non poco, il Palo del Colle di mister Cataldo Guarino si conferma autentica rivelazione del campionato di Serie B di calcio a 5 interpretando una gara gagliarda, propositiva e con una maggiore solidità difensiva a farla da padrone che tanto contribuisce al 5-2 finale. È forse quest’ultima, giunti al giro di boa, il principale problema dei rossoblù che pagano, rispetto alle dirette concorrenti, una organizzazione difensiva non sempre ottimale. Il Palo del Colle, nonostante l’assenza di Fininho, disputa invece una gara ordinata punendo in contropiede in più di un episodio i canosini che ad ogni passo in avanti, ne fanno seguire puntualmente uno indietro.

I palesi, in serie positiva da nove incontri e imbattuti fra le mura amiche, si schierano con Stasi, Gonzalez Ruiz, Contini, Angiulli e Marolla. Rispondono gli ofantini con Saulle, Iodice, Josè David, Paiva e D’Elisa. Soprattutto nei primi minuti, gli ospiti faticano a superare il pressing avversario risultando poco pericolosi dalle parti di Stasi. Il primo acuto è di marca palese con Angiulli che una volta servito la corrente Contini sul secondo palo vede quest’ultimo non presentarsi puntuale all’appuntamento con la rete. E’ solo il preludio al vantaggio firmato Marolla che servito in verticale insacca Saulle sotto la traversa per l’1-0. Il primo squillo degli uomini di Lodispoto arriva intorno a metà frazione: triangolazione Paiva-Lupoli e tiro di quest’ultimo che trova però Stasi attento nella circostanza. I biancazzurri non mollano la presa tant’è che Gonzalez Ruiz su assist di Chavez manca per poco il bersaglio prima che Saulle non si esibisca in un intervento provvidenziale sul tiro da fuori area di Marolla. A 53” dal termine della prima frazione ecco il raddoppio: assolo di Gonzalez Ruiz e tap-in vincente di Marolla per il 2-0 che manda a riposo le squadre.

Tutti si attendono la reazione degli ofantini ed invece dopo tre minuti dall’inizio del secondo tempo i rossoblù vengono infilati nuovamente in contropiede con un’azione fotocopia alla seconda rete subita e con gli stessi interpreti a concretizzarla: Gonzalez Ruiz sfugge alla marcatura e serve a Marolla la sfera per il 3-0 e la sua tripletta personale. Come se non bastasse, è il 4-0 di Chavez a far piovere sul bagnato in casa Playled Canosa che trova però la forza di reagire grazie alla rete di Isaias su assist di Lupoli prima e a quella di Termine grazie alla carta del quinto di movimento poi per il 4-2. Ci pensa Angiulli invece nel finale a far scorrere i titoli di coda per il definitivo 5-2.

Nell’arco di pochi giorni, la Playled Canosa vanifica la vittoria ottenuta contro l’Itria capolista ritornando subito con i piedi per terra. Proprio i cistranesi, in virtù del turno di riposo, hanno così adesso dalla loro parte un jolly che potrebbe significare molto da qui a un mese quando saranno proprio i canosini a non scendere in campo. Il Palo del Colle, complice la vittoria, si porta così a meno quattro dal sodalizio del presidente Lamonaca confermandosi in quarta posizione mentre è il Torremaggiore ad accorciare ancora di più il gap visti i tre punti di distacco. Prossimo incontro per gli ofantini sabato 30 gennaio contro il Senise per ritornare subito alla vittoria.