Con la pausa dei campionati dilettantistici causa Covid-19 ormai agli sgoccioli, riprende l’avventura del Canosa Calcio nel campionato di Eccellenza. I ragazzi del tecnico Gino Zinfollino, dopo aver concluso il 2021 con una sconfitta fin troppo severa fra le mura amiche dell’Unione Calcio Bisceglie, apriranno il nuovo anno solare con l’impegno casalingo, valido per la 16a giornata di regular season, che li vedrà opposti al Corato secondo a meno tre dalla testa della classifica. Riprendere il filo del discorso, orientato verso la salvezza, diventa quindi indispensabile in vista di un calendario che vedrà i rossoblù affrontare nelle prossime tre giornate prima il Manfredonia e poi il Barletta primo della classe.

A prendere la parola in casa ofantina è il tecnico Gino Zinfollino che ci ha tenuto a trarre le somme su quanto fatto durante questa pausa forzata. «La parola d’ordine, in questo momento, è quello di tornare ad una normalità intesa come continuità negli allenamenti – spiega l’allenatore andriese – senza dimenticare come avere tutti a disposizione sia fondamentale in vista dei prossimi impegni. In seguito all’ufficialità dello slittamento dei primi impegni stagionali, abbiamo optato per allenamenti individuali nelle prime due settimane per poi, dalla scorsa, tornare a quelli collettivi facendo i conti con gli indisponibili». L’ex Città di Mola si è poi concentrato sul prossimo avversario, il Corato, analizzando l’attuale situazione. «Sicuramente questo non è buon momento  ma non è nostra abitudine trovare alibi: sono molto fiducioso della rosa a mia disposizione, dello spirito di sacrificio che li contraddistingue e di ciò che domenica lasceremo in campo, convinto che riusciremo a renderci protagonisti di un’altra prestazione maiuscola. Per noi, da questo momento in poi, inizierà un filotto di gare che ci vedrà sfidare squadre attrezzate per obiettivi di alta classifica. Come sempre – conclude Zinfollino – venderemo cara la pelle e colgo l’occasione per fare un appello a Canosa e alla sua tifoseria affinchè tornino ad essere il nostro dodicesimo uomo in campo riempendo gli spalti del “San Sabino”».

La società, reduce dall’acquisto dell’esperto attaccante Siclari, sarà quindi chiamata a confermare i progressi visti con tanto di sei risultati utili consecutivi. La corsa verso la salvezza, considerando la mancata disputa ad oggi dei play-off, si farà partita dopo partita sempre più avvincente con San Marco, Borgorosso Molfetta, Real Siti, Orta Nova e appunto Canosa principali protagoniste del girone di ritorno.