Riceviamo e pubblichiamo la nota della Pro Loco di Canosa:

«Lo storico sodalizio nacque il 5 gennaio 1962 per volontà di alcuni cittadini coordinati dal sindaco dottor Luigi Germinario. Primo Presidente fu eletto il professor Vito Rosa.

I 60 anni di vita della “Pro Loco” costituiscono un traguardo di eccellenza, questo anniversario sarà celebrato il 7 Agosto prossimo durante la manifestazione “Tipicamente Canosa 2022”, una giornata di festa organizzata dalla “PRO LOCO” diventata sempre di più un punto di riferimento per la valorizzazione delle risorse territoriali, ambientali, economiche e sociali nel segno della tradizione, dello sviluppo, della solidarietà.

Nel corso degli anni, tantissime sono state le attività della Pro Loco, ne menzioniamo solo alcune: La Giornata Nazionale del Dialetto e delle lingue locali, la gestione dell’Info Point dal 2010 al 2020, la richiesta inoltrata alla Sovrintendenza della dichiarazione
d’ interesse culturale per la Collezione delle antiche marionette della Famiglia Dell’Aquila – Taccardi; i convegni turistici, le conferenze con la partecipazione di noti rappresentanti del mondo artistico, intellettuale, religioso, sportivo, folkloristico e popolare; i tornei di scacchi; le mostre d’arte e di pittura, d’arte sacra, di sculture in tufo, di fotografie e d’antiquariato; l’Antica Fiera del Bestiame, il Carnasciale Canosino, la Sagra della Percoca, la Mostra dei Presepi, Tipicamente Canosa giunta quest’anno alla 6° edizione e tante altre iniziative di notevole interesse.

Vi è stato, in questi anni, un riconoscimento legislativo regionale e nazionale che affida alle Proloco un ruolo importante nell’attività di promozione sociale e di valorizzazione dei patrimoni materiali e immateriali che caratterizzano la storia, la cultura, il turismo e le bellezze dei luoghi.
Siamo in un’epoca nella quale i sistemi territoriali devono necessariamente interagire per vincere la sfida della competizione di qualità in grado di mettere a valore l’immenso patrimonio storico, culturale, paleontologico, ambientale, gastronomico.»

Così il presidente della Pro Loco Elia Marro presenta l’anniversario dell’associazione turistica canosina: «Una storia lunga 60 anni che rappresenta un impegno civile e di volontariato di molte persone e di dirigenti che l’hanno guidata in tutto questo tempo . La Pro Loco di Canosa è stata tra le prime associazioni della città e ha retto la sfida del tempo senza mai rinunciare alla collaborazione con gli altri soggetti sociali e con le Istituzioni. Oggi la Proloco di Canosa è affiliata all’UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia) – Comitato Regionale “PUGLIA” e Delegazione “Peucetia nord”, è Amica dell’Associazione Europea delle Vie Francigene ed è sede accreditata per il Servizio Civile Unico.

Da anni è parte attiva nei processi di cambiamento della città e del territorio, presente in ogni ambito della vita collettiva e con le relazioni stabili con il Comune, la F.a.c., Italia Nostra, le Istituzioni scolastiche, le altre associazioni culturali e sportive e con l’intera città. Il nostro auspicio è che questa storia possa continuare ad essere patrimonio della città a cui continueremo a dare il nostro contributo per la sua crescita sociale, civile e culturale, ancora di più ora, quando la nostra missione viene potenziata dall’essere la nostra associazione in qualità di affiliata all’UNPLI è iscritta nell’Albo delle associazioni del Terzo Settore».