Prestazione incolore per il Canosa Calcio che al cospetto dell’Orta Nova non va oltre l’1-1. Partita a due facce quella del “San Sabino” con i padroni di casa che dopo un discreto primo tempo, calano vistosamente nella ripresa. Gli ortesi, anzi, dopo aver ristabilito la parità su un discusso calcio di rigore ci provano a più riprese sfiorando addirittura il colpaccio in un paio di circostanze.

Il match: Olivieri lancia subito dal 1′ il neo acquisto Trotta al fianco di Caputo, in mezzo al campo si rivede Partipilo che torna titolare dopo un periodo di assenza. Optano invece per il 4-3-3 gli ortesi che si affidano in avanti ad un assortimento offensivo composto da Dascoli, Lanzone, Di Dedda. La prima palla-gol dell’incontro è proprio per la compagine foggiana con Lanzone che una volta sfruttato un rimpallo, si invola verso l’area avversaria calciando però a lato. Il Canosa prova ad alzare il proprio baricentro e al 17′ passa in vantaggio con il colpo di testa di Pinto che su angolo di Loseto realizza l’1-0.

Duplice fischio, intervallo, ripresa: i rossoblù del patron Tedeschi sembrano non averne già più tant’è che al 52′ è necessario un intervento provvidenziale di Fall su Di Dedda per evitare il peggio. Il Canosa cala vistosamente con un centrocampo nello specifico incapace di imbeccare i propri principali terminali offensivi: al 69′ è infatti ancora l’Orta Nova a suonare la carica con la conclusione da fuori di Ventura, si rifugia in angolo Fall. Al 76′ è invece un episodio, quello del calcio di rigore assegnato agli ospiti, a lasciare qualche perplessità dando la possibilità agli ortesi di ristabilire la parità. Dal dischetto si presenta Dascoli che spiazza Fall per l’1-1. Sofferenza a tutte le latitudini per il Canosa: al 80′ lancio in profondità per Dascoli che a tu per tu con Fall si vede respinta una ghiotta palla-gol da Fall che al triplice fischio risulterà essere il migliore in campo. All’85’ i ragazzi di Olivieri sono costretti a contenere nuovamente la vervè foggiana: punizione di Lanzone e palla che si spegne sul fondo. Nel finale, sul taccuino del direttore di gara ci finisce Loseto che a due minuti dal termine si vede sventolare un cartellino rosso che lo costringerà a saltare il big match di domenica prossima contro il Manfredonia.

Terzo pareggio stagionale per i rossoblù che conservano la quarta posizione in classifica con 21 punti a meno tre dal Corato terzo e a più due su Borgorosso Molfetta e Sportiva Mola. Domenica prossima il sodalizio canosino farà visita alla capolista Manfredonia mentre l’Orta Nova riceverà fra le mura amiche l’Unione Calcio Bisceglie.