Home Sport Il Canosa prende il “volo”: a Polignano la decide al 38′ il...

Il Canosa prende il “volo”: a Polignano la decide al 38′ il colpo di testa di Gonzalez

Continua la risalita in classifica dei rossoblù che conquistano tre punti su un campo ostico

Nella terra del celebre Domenico Modugno, il Canosa Calcio prova a prendere il “volo” e lo fa grazie al colpo di testa di Gonzalez al 38′ che stende il Polimnia per 0-1 al termine di un incontro alla vigilia ostico ed insidioso. I rossoblù del presidente Di Nunno collezionano la quinta vittoria su otto incontri salendo a quota otto in classifica, punti questi che sarebbero stati ben diciassette in assenza della penalizzazione. Secondo k.o di fila invece per la compagine barese che subisce una battuta d’arresto complice anche l’espulsione rimediata da Zizzi nella ripresa.

Non cambia Zinfollino che deve fare a meno di Ardino, infortunato, schierando il consueto 3-4-3 con la novità Nannola dal 1′ in un tridente d’attacco completato da Gonzalez e Turitto, dalla panchina Perez e Cannito. Rispondono con il 4-3-3 i baresi con Emane e D’Amico principali spine nel fianco dei rossoblù. Dopo un’iniziale fase di studio, al 15′ un brivido scorre la schiena della retroguardia canosina con l’autorete di Pinto sugli sviluppi di punizione annullata dalla terna arbitrale per fuorigioco. Le emozioni scarseggiano da ambi i lati, a ravvivare la contesa ci pensa però Gonzalez al 38′ che su cross di Ibra Bayo, incorna di testa angolando la sfera a dovere per lo 0-1, risultato con il quale si conclude la prima frazione.

Nella ripresa, entrambe le compagini concedono pochissimo fino a quando non è l’espulsione di Zizzi, al 66′ per fallo su Ibra Bayo, a condizionare la restante mezz’ora di gioco dei baresi costretti all’inferiorità numerica. A provare ad approfittarne, un minuto più tardi, è proprio Bayo che costringe Lonoce a respingere la propria conclusione in angolo. Al 76′, invece, è il subentrato Perez a sfiorare una rete capolavoro, si supera Lonoce che anche questa volta dice no agli ofantini. Ulteriori pericoli non se ne registrano: al triplice fischio è vittoria Canosa che sale a quota 8 punti in graduatoria continuando la propria scalata verso i piani alti in attesa di affrontare domenica prossima il Mola fra le mura amiche del “San Sabino”. Discorso inverso invece per il Polimnia che dopo un inizio sprint, rallenta ancora una volta la propria corsa: per i baresi, domenica prossima, altro impegno non facile in casa della capolista Molfetta.

 

Exit mobile version