Home Politica Elezione presidente BAT, Ventola (FdI): «Peccato aver perso per un solo voto,...

Elezione presidente BAT, Ventola (FdI): «Peccato aver perso per un solo voto, ringrazio Patruno»

La nota del consigliere regionale canosino: «Buon lavoro a Lodispoto»

«Le Elezioni provinciali che si sono svolte domenica scorsa, 3 dicembre, nella BAT sono la dimostrazione del fallimento di quella sciagurata legge Delrio-Renzi che ha abolito, solo nella democrazia e non nei fatti, le Province. Le elezioni a questo punto diventano solo operazioni politiche di inciuci, accordi sottobanco, promesse per altri incarichi e, perché no, anche di regolamento di conti all’interno di questo o quel partito». Lo scrive in una nota Francesco Ventola, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Puglia.

«Fatta questa premessa, come Fratelli d’Italia abbiamo partecipato proponendo la candidatura a Presidente di un nostro sindaco, quello di Spinazzola, Michele Patruno, che ha sfiorato la vittoria, non raggiunta solo per un voto. Quindi, nel ringraziare lui per la disponibilità e tutta la squadra che ha lavorato, come coordinatore provinciale, a nome del partito non posso che ritenere molto soddisfacente il risultato raggiunto, a conferma che nella BAT, nonostante lo strapotere del centrosinistra, abbiamo un forte radicamento, frutto di un lavoro svolto capillarmente in questi anni. Resta, invece, il rammarico per quei consiglieri comunali double-face, ovvero quelli che in pubblico si sono dichiarati appartenenti a partiti di centrodestra, ma poi nel segreto dell’urna hanno votato per il centrosinistra, ma è un problema loro e i cittadini e gli elettori sapranno giudicare la loro coerenza e l’attaccamento a principi e ideali e non ad altro.

Infine, auguro al rieletto presidente della Provincia BAT, Bernardo Lodispoto, un buon lavoro con l’auspicio che possa intraprendere questo secondo mandato con un cambio di marcia sul piano collaborativo: ci aspettiamo il reale coinvolgimento di tutti i sindaci e le figure istituzionali del territorio. Una sinergia utile non solo alla politica, ma per la gestione dell’ente che nei prossimi mesi sarà chiamata a gestire importanti risorse sia del PNRR sia delle Politiche di Coesione. Farlo insieme, collaborando ognuno nel proprio ruolo, non potrà che portare risultati migliori alle nostre comunità».

Exit mobile version