Era da parecchio tempo che tifosi ed addetti ai lavori non assistevano a prestazioni e risultati di questa portata da parte del Canosa Calcio 1948. Vedere “Il Grifone” stazionare nei pianti alti di un campionato di Eccellenza è evento mai accaduto nella storia rossoblù, ciò accompagnato dal record di punti, ad oggi, nel massimo campionato regionale. Certo, ad oggi i play-off sono a tutti gli effetti difficili da raggiungere ma proprio per questo motivo, in attesa di notizie relative al ricorso per la penalizzazione in classifica, continuare a dare tutto e non avere in futuro rimpianti diventa il principale obiettivo. Archiviata la quarta vittoria consecutiva, ottenuta contro il fanalino di coda San Severo in formato juniores, i ragazzi di mister Zinfollino inseguono il quinto acuto di fila, ospitando al “San Sabino” un Polimnia reduce dal k.o casalingo contro la capolista Bisceglie per 0-2. L’impegno in terra foggiana è stata l’occasione per il sodalizio ofantino di dare spazio a giovani premiando l’impegno profuso fino a questo momento. Risultato a parte, che fa dell’attacco canosino il migliore del girone A con 58 centri, c’è da rimarcare come la fase difensiva risulti anch’essa fra le più efficaci con 19 centri subiti in 20 incontri per il terzo miglior rendimento del raggruppamento.

Contro il Polimnia, a secco di vittorie da tre turni e con un solo punto conquistato, il Canosa Calcio proverà a “Volare” dal celebre titolo dell’iconico brano di Domenico Modugno, originario proprio di Polignano a Mare. Se il cielo verrà “dipinto di blu” sarà solo il rettangolo di gioco a dircelo, al cospetto di una formazione di tutto rispetto che annovera, fra gli altri, anche l’ex di turno Manzari. I baresi, a quota 30 punti in graduatoria, inseguono la salvezza e in terra canosina, andranno a caccia di riscatto sulle ali dei propri funamboli quali D’Amico, autore di 10 centri, Emane, capace di mettere a referto nove centri ed appunto Manzari in grado di realizzare sei marcature. Mister Zinfollino, dal canto suo, proverà a suonare la “quinta sinfonia” per poi affrontare in rapida successione Mola, Molfetta e Foggia Incedit. Sei gli incontri da qui al termine della regular season, diciotto i punti a disposizione: Canosa Calcio, voliamo?