E’ ormai entrata nel vivo la programmazione per la prossima Festa Patronale 2024 che a Canosa di Puglia vedrà come ospite, venerdì 2 agosto, l’artista Michele Zarrillo. A comunicarlo sono l’Assessore agli Eventi Saverio Di Nunno e l’Assessore alla Cultura Cristina Saccinto: «La programmazione, per qualsiasi Ente, è di fondamentale importanza ed infatti, a questo proposito, in sinergia con il “Comitato Feste Patronali” abbiamo inteso definire con congruo anticipo rispetto al passato, l’artista che allieterà la serata del 2 agosto, giornata che concluderà la tre giorni in onore dei Santi Patroni Sabino, Alfonso e Maria Santissima della Fonte».

Dopo Pupo e i Ricchi e Poveri, quest’ultimi in grado di conquistare tutto e tutti in occasione dell’ultima rassegna sanremese, sarà quindi Michele Zarrillo con la sua musica a concludere i festeggiamenti in città. Fondamentale il contributo dell’imprenditore Francesco Palermo che ha inteso nuovamente sponsorizzare e sostenere il grande concerto della Festa Patronale. «La collaborazione fra pubblico e privato continua, la nostra visione di città è anche questa: cogliamo l’occasione – affermano gli Assessori Di Nunno e Saccinto – per ringraziare Francesco Palermo che per il secondo anno consecutivo ha dimostrato di tenere fortemente alla concretizzazione di quegli eventi che richiedono un notevole impegno di risorse economiche ed organizzative».

Michele Zarrillo, cantautore e musicista classe ’57, durante la sua carriera ha venduto più di 2 milioni di dischi vincendo il Festival di Sanremo 1987 nella categoria nuove proposte e il Festival di Castrocaro nel 1979. Fra gli artisti italiani con più partecipazione alla kermesse sanremese, ben 13, l’ultima quella del 2023 nella serata dei duetti con Will, nella sua discografia spiccano i brani “Cinque giorni” portato in gara nella “città dei fiori” nel 1994 capace di riscuotere fin da subito un ottimo consenso popolare, e “La notte dei pensieri” che contraddistinsero, tra l’altro, anche la sua ospitata al Festival di Sanremo 2021 condotto da Amadeus.