La carriera politica del capogruppo di Fratelli d’Italia Francesco Ventola si impreziosisce di un altro importante traguardo. Dopo esser stato Sindaco di Canosa di Puglia dal 2002 al 2012 per ben due mandati, Presidente della Provincia BAT dal 2009 al 2015 e consigliere regionale per due legislature dal 2015, le Elezioni Europee 2024 il cui scrutinio va man mano concludendosi, lo vedono eletto fra i 76 europarlamentari che l’Italia porterà a Bruxelles nonchè il primo canosino della storia ad ottenere un risultato di questo genere.

Candidato nella Circoscrizione Meridionale, Ventola con 14.756 sezioni scrutinate su 14.992 raccoglie 88.000 mila voti, secondo della lista Fratelli d’Italia precedendo Domenico Nesci con 72.049 preferenze, Michele Picaro con 54.569 voti e Chiara Gemma con 46.316. Nello specifico, per quanto concerne la Puglia, l’ex Sindaco di Canosa si piazza al secondo posto della sua lista con 57.251 voti, dietro solo alla premier Giorgia Meloni. Nel tacco d’Italia, a livello complessivo, escludendo la premier candidata in ogni circoscrizione, è il secondo per preferenze dietro solo Antonio Decaro, ormai ex primo cittadino di Bari, che ha visto 350.287 elettori accordargli la propria fiducia. Inoltre, fra tutte le cinque circoscrizioni, vale a dire Nord-Orientale, Nord-Occidentale, Centrale, Meridionale e Insulare, Ventola risulta essere il terzo per preferenze preceduto dal Presidente del Consiglio Meloni e da Alberico Gambino che supera quota 90 mila.

In Puglia, si conferma primo il Partito Democratico con 458.737 voti e il 33,57% davanti a Fratelli d’Italia che si ferma al 26,95% con 368.182 voti. A Canosa di Puglia invece, a scrutinio terminato, il primato se lo aggiudica Fratelli d’Italia con il 48,47% e 4090 voti, davanti al Partito Democratico con il 22,29% e 1881 voti, trainato da Antonio Decaro che totalizza 1541 preferenze. Chiude il podio il M5S con 1157 voti.