Canosa Calcio, tre nuove pedine a disposizione di mister Ricucci

Domani la sfida al “San Sabino” contro il Bitritto

Il Canosa Calcio 1948 comunica di aver acquisito i diritti alle prestazioni sportive dei seguenti calciatori:

Giovanni Paradiso: esterno di difesa classe 1999. Muove i suoi primi passi nelle giovanili della Fidelis Andria, dove nel campionato Beretti stagione 2016/2017, Giovanni raggiunge la finale play off disputata contro il Catania. Ultimato il suo percorso nelle giovanili, il terzino di Margherita di Savoia colleziona importanti gettoni di presenza prima con il Molfetta Calcio, disputando per due annate il massimo campionato regionale di Eccellenza, per poi a seguito, calcare i campi di Serie D nella precedente stagione con la casacca del Bitonto Calcio. Il suo piede mancino sarà adesso a disposizione dell’organico rossoblù.

Raffaele Cuttano: esterno di difesa classe 2000. Il suo cammino come calciatore prende inizio nelle fila della Gioventù Calcio Foggia, dove qui disputa tre stagioni nel Campionato Allievi Regionali. Successivamente per lui, esperienze nel Campionato Juniores prima in forza all’Atletico Orta Nova, e infine l’anno scorso nell’under 19 dello Sporting Lucera. Giunge adesso il momento di mettersi in mostra come “under” nel Campionato di Promozione Pugliese in forza al Canosa Calcio.

Felice Dibisceglie: esterno di centrocampo classe 1996. La sua esperienza calcistica prende forma indossando la divisa della sua città, in forza alla Vigor Trani Calcio, disputando per tre stagioni l’Eccellenza Pugliese. Felice è di ritorno dalle parti di Canosa, avendo sposato la causa rossoblù in Prima Categoria nel 2017, ma solo per metà di stagione. Gettoni di presenza in Prima Categoria anche con la maglia del Corato Calcio e della Virtus Andria. Nel 2018, lo scorso anno, disputa fino al mese di Gennaio la Promozione Pugliese con la casacca dell’Audace Barletta, per poi passare in forza al Molfetta Calcio nel massimo campionato regionale di Eccellenza. Per Felice è arrivato ora il momento di onorare la maglia della settantenne società canosina.