«Nei giorni scorsi ho lanciato un invito a tutti i cittadini, al mondo politico e a quello associativistico affinché nascesse una interlocuzione, un dialogo, che potesse portare alla predisposizione di un percorso comune e condiviso che sfociasse nella realizzazione di un nuovo progetto posto a fondamento della nuova consiliatura che i cittadini saranno chiamati a scegliere nei prossimi mesi». A scriverlo in una nota è il sindaco di Canosa di Puglia Roberto Morra.
«In fondo, la realizzazione di un nuovo museo nazionale, la creazione di un imponente parco progetti che restituisse l’idea di una città moderna e funzionale, la messa in sicurezza e l’efficientamento degli edifici pubblici, l’attenzione alle dinamiche di natura ambientale in “Contrada Tufarelle” altro non sono che delle legittime istanze pervenute dalla cittadinanza alle quali un gruppo di cittadini hanno ritenuto di dare seguito attraverso l’adesione al progetto del Movimento 5 Stelle. A quell’appello sono state diverse le forze politiche, associazioni e cittadini che hanno inteso dare seguito. Non mi ha sorpreso – spiega Morra – l’apertura del Partito Democratico ad intraprendere un percorso comune e condiviso per il futuro della nostra città: in realtà il dialogo tra l’Amministrazione comunale e il Partito Democratico è in atto da diverso tempo, trasparente e alla luce del sole e soprattutto perpetrato nella sedi istituzionali, ovvero nelle sedute del Consiglio comunale dove il ruolo di opposizione del rappresentante del Pd è stato attento e propositivo anche quando ha ritenuto di non condividere le scelte dell’Amministrazione comunale. Non mi ha sorpreso l’adesione di donne e uomini del Partito Democratico che riconoscendosi in un modo di concepire la politica come servizio reso alla comunità in maniera libera da ambizioni e interessi personali, hanno ritenuto di voler aprire una fase di confronto per la realizzazione di un nuovo progetto politico nell’esclusivo interesse della città.
Sono lieto e fortemente motivato a proseguire il mio lavoro con forze politiche come il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico con le quali sento la forte condivisione di valori morali e umani. Proseguiranno nei prossimi giorni gli incontri con quanti vorranno aderire in maniera leale e disinteressata alla creazione di un nuovo progetto condiviso della città. Lo faremo come sempre il giovedì sera, nella nuova sede del Movimento 5 Stelle su Corso San Sabino, in maniera pubblica e aperta a tutti ma soprattutto lo faremo – conclude il primo cittadino – come sempre, in maniera trasparente».