Usanze culinarie senza tempo: tutti a tavola per Pasqua e Pasquetta

Scarcelle a tavola la domenica, grigliate in campagna il lunedì

Tradizioni che si rinnovano, così come nelle manifestazioni religiose, anche a tavola, con un motto unico ed insostituibile: “l’appetito vien mangiando”. La Pasqua, d’altra parte, è anche questo. Specialità culinarie che accompagnano uno dei momenti più belli e gioiosi di tutto l’anno.

Nella domenica di Pasqua, come vuole la tradizione, le famiglie si riuniscono nelle proprie case con parenti e amici. Mamme e nonne ai fornelli pronte per preparare i tipici piatti pasquali che accompagnano tutte le portate. In particolare alcune tavole prevedono ancora come apertura un antipasto tipicamente pugliese denominato “Benedetto”, realizzato con affettati, carciofi, fettine d’arancia e, in alcuni casi, anche uova sode. Si prosegue a ruota libera sui primi, fino a giungere al tradizionale secondo composto dall’agnello arrosto condito con i cardi. Ma l’aspetto più delizioso è rappresentato sicuramente dai dolci e, quelli pasquali, sono davvero tanti. Solo per citarne alcuni, ricordiamo le classiche uova di cioccolato con sorprese per i più piccoli, colombe, pastatelle con marmellata e, naturalmente, le cosiddette “scarcelle”, o più comunemente trecce pasquali, realizzate a forma di ciambella o di colomba, cosparse col tuorlo o glassate, ma sempre con un uovo incastonato, bloccato da due strisce di pasta. Naturalmente chi sceglie di non occupare i propri fornelli di casa, vive la il pranzo pasquale presso gli agriturismi, tendenza degli ultimi anni che cresce a dismisura.

Degustazioni che non terminano la domenica di Pasqua, ma che continuano l’indomani con il Lunedì dell’Angelo, o più comunemente Pasquetta. Per questo giorno la scelta dei cittadini della Bat ricade in giornate trascorse in campagna, tra grigliate di carne degne di sottolineatura. Oppure qualcuno sceglie di andare fuori città, per visitare alcune località turistiche pugliesi, alla faccia della paura sempre viva della pioggia, compagna inseparabile dei lunedì di Pasquetta degli ultimi tempi.

Al di là delle scelte su come vivere questo periodo di festa e speranza, l’augurio è quello di trascorrere in maniera serena questi due giorni speciali, allontanando per qualche ora tutte le preoccupazioni della vita quotidiana e poter respirare la gioia del Cristo Risorto. Dalla redazione di News24.city l’augurio di una felice e Santa Pasqua.