Gelate 2018, Lops: «Affrettarsi a inviare le istanze per l’accesso»

Gelate 2018, Lops: «Affrettarsi a inviare le istanze per l’accesso»

Contributi per le pratiche agricole finalizzate alla ripresa

“In aggiunta a quanto previsto dal Ministero dell’Agricoltura, – comunica l’assessore all’Agricoltura, Francesco Lops – la Regione Puglia ha stanziato 500.000 euro per contributi alle pratiche agricole straordinarie finalizzate alla ripresa della produzione degli oliveti colpiti dalle gelate del 2018. Come noto, il nostro territorio comunale, rientra tra le aree riconosciute danneggiate dalle gelate dello scorso anno. Alcune organizzazioni sindacali degli agricoltori sottolineano l’esiguità del contributo in relazione alla superficie colpita dall’evento atmosferico, di fatto però è un ulteriore aiuto che si aggiunge alle provvidenze previste dallo Stato. Invito pertanto – conclude l’assessore Lops – gli agricoltori rientranti nei requisiti richiesti ad affrettarsi a inviare le istanze per l’accesso al contributo, considerando che la scadenza è prevista per fine settembre, al fine di poter usufruire anche di questo aiuto.”

Per accedere all’aiuto il richiedente deve essere:

  • agricoltore in attività, ai sensi dell’art. 9 del Reg. (UE) n. 1307/2013 e dall’art. 3 del DM 7 giugno 2018 n. 5465, iscritto alla C.C.I.A.A. nell’elenco speciale degli imprenditori agricoli e titolare di impresa agricola;

  • aver subito danni, in termini di perdita di PLV (produzione lorda vendibile) aziendale, superiori al 30%;

  • titolare di fascicolo aziendale detenuto da AGEA, e per essa dai C.A.A., dal quale risulti, tra le superfici condotte, quella ad oliveto, ricadenti in tutto o in parte nei territori individuati con le deliberazioni di Giunta regionale nn. 1032 del 05/06/2019 e 1329 del 16/07/2019;

  • in regola con le norme in materia contributiva.

Le operazioni colturali consentite, da realizzare entro la data di pubblicazione del provvedimento di concessione del contributo di cui al presente bando in tutto o in parte, sono le seguenti:

  • Scavo per posa a dimora delle piante

  • Potatura meccanica con agevolatrici

  • Trinciatura (o raccolta residui di potatura)

  • Trattamenti

  • Concimazione

  • Zappatura (e altri lavori terreno)

  • Potatura verde/spollonatura

  • Trasporti

  • Irrigazione

  • Scavo fossi

Il contribuito concedibile, nei limiti di quanto previsto dalla dotazione finanziaria di cui al presente bando, è determinato nella misura massima di €. 20.000,00 ai sensi della disciplina degli aiuti «de minimis» nel settore agricolo.

Per richiedere il contributo di cui al presente bando, il richiedente avente i requisiti, dovrà presentare apposita istanza indirizzata alla Regione Puglia – Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale – Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari, Lungomare N. Sauro 45 – Bari, comprovante il possesso dei requisiti così come indicati al precedente paragrafo 4, alla quale saranno allegati:

  • copia autenticata del fascicolo aziendale aggiornato alla data di presentazione dell’istanza;

  • copia del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A.;

  • Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 per contributi “De minimis” percepiti;

  • copia fotostatica di un valido documento d’identità del sottoscrittore.

La domanda per accedere ai benefici deve essere presentata, improrogabilmente, a pena irricevibilità, all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata: sezione.filiereagroalimentari@pec.rupar.puglia.it della Sezione Competitività filiere Agroalimentari della Regione Puglia – Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale, Bari, entro e non oltre le ore 12,00 del 30° (trentesimo) giorno a partire da quello successivo della data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Puglia avvenuta il 29 agosto 2019. Ove tale data coincida con giorno non lavorativo o festivo, si intende spostata al primo giorno lavorativo successivo.

La PEC deve riportare nell’oggetto, a pena irricevibilità della domanda, la seguente dicitura “Bando contributo gelate 2018” Deve inoltre contenere nel corpo del testo le generalità del richiedente, comprensivo di recapito postale, telefono, indirizzo PEC.