Ospedale di Canosa, La Salvia: «Molte risposte non ci sono ma sono contento»

Ospedale di Canosa, La Salvia: «Molte risposte non ci sono ma sono contento»

Parla l’ex Sindaco del Comune canosino

«Ancora molte risposte non ci sono ma sono contento. In una città che si addormenta facilmente e che non ha stima per se stessa, l’ospedale è tornato alla ribalta! La salute pubblica è tornata alla ribalta.
E ne parla e parlerà il Direttore Generale, addirittura il Sindaco “appare” come su una nuvola e con toni moderati (beh…”nascondersi dietro false polemiche”…poteva evitare il rimprovero al suo kapò-gruppo): il risultato? Hanno finalmente raccontato che sta succedendo». Interviene così, in una nota, l’ex Sindaco di Canosa di Puglia Ernesto La Salvia.

«”Ciucci e Bestie, l’ospedale non è una una nebulosa che chiunque può dire sciocchezze senza controllo, ma un posto che sta cambiando adeguandosi alle leggi della regione e dello stato”. Non si abbassi mai la guardia e si vigili dandone conto alle persone: i padroni della città e della politica. E che i posti del centro risvegli siano stati contabilizzati fuori dalla tabella del 23/7 per scelta della Regione, operazione verbalizzata e firmata della quale pare alcuni pur pagati dai contribuenti non sappiano nulla….o che gli interventi oculistici non cominceranno: sono già iniziati….fa niente. L’importante è che SI DICA e non si abbassi il livello d’attenzione al problema. Grazie per la pazienza».