Amministrazione Morra, Direzione Italia: «Il nuovo che non avanza»

Amministrazione Morra, Direzione Italia: «Il nuovo che non avanza»

La nota del Gruppo Consiliare sul secondo bilancio della gestione Movimento 5 Stelle

«Il secondo bilancio del Movimento 5 Stelle guidato dal sindaco Morra/Patruno (Francesco, neo assessore al bilancio ma “consigliere personale del sindaco” sin dall’insediamento per sua stessa ammissione), “si pone in continuità con quanto già programmato l’anno scorso”. Finalmente un affermazione vera e sincera!
Infatti, come l’anno scorso, il bilancio: è stato approvato in ritardo e sotto diffida della Prefettura;
contiene profili di illegittimità in merito al piano delle alienazioni ed al piano triennale dei lavori ed opere pubbliche; il DUP (documento unico di programmazione), pressoché identico a quello dello scorso anno, è stato predisposto ed approvato in enorme ritardo rispetto alle date previste dalle leggi e regolamenti vigenti. Ma si sa: per questa amministrazione le regole valgono per tutti tranne che per se stessa!!!!». Interviene così, in una nota, il gruppo consiliare di Direzione Italia a Canosa di Puglia.

«Del Museo, della gestione dei rifiuti, della pulizia della città, della lotta all’abusivismo commerciale, della manutenzione del verde (in particolare per il parco Almirante), del polivalente sportivo di Costantinopoli, del vecchio campo sportivo Sabino Marocchino, della scuola di viale primo Maggio, della manutenzione delle strade di campagna, dell’incremento dei servizi sociali, e di tanto altro che interessa la quotidianità dei canosini….nemmeno l’ombra! Niente di niente emerge nelle carte ufficiali che la maggioranza pentastellata a guida Morra/Patruno hanno approvato.

L’11 aprile in consiglio comunale ha prevalso per l’ennesima volta l’arroganza e l’autorità di una amministrazione che pensa e racconta cose non riscontrabili nelle delibere: sembra che il capogruppo, il sindaco e gli assessori Patruno e Lenoci (gli altri assessori e consiglieri perennemente fedeli e silenziosi) del movimento 5 stelle siano sempre in campagna elettorale. Per loro le cose che non vanno sono da addebitare a tutti coloro che sono contrari al loro modo di essere, mentre ciò che funziona è merito loro. Incredibile!!!!

Dal nostro punto di vista ai 5 anni disastrosi del centrosinistra si aggiungono questi primi 2 anni di amministrazione 5 stelle e purtroppo a pagarne le conseguenze è la comunità canosina. Giorno dopo giorno si moltiplicano le “critiche” dei concittadini nei confronti dell’attuale amministrazione sempre più arroccata nel palazzo ed attaccata alla sedia. Nei prossimi giorni elencheremo tutte le opportunità di finanziamenti pubblici già persi e denunceremo le falsità che esponenti e dirigenti di primo piano di questa amministrazione hanno dichiarato.

La nostra città merita rispetto ed ha diritto ad avere amministratori e dirigenti che contribuiscono a farla crescere e non chi ci sta facendo tornare indietro. Che dire, il 2019, visto il bilancio di previsione che hanno approvato, sarà ricordato come il secondo anno perso, voluto dell’amministrazione 5 stelle, in continuità con quanto già programmato l’anno scorso! Le conseguenze? Purtroppo sarà la comunità canosina a subirle grazie al “nuovo che non avanza!».