E’ un Canosa Calcio tutto cuore e carattere quello che nella prima giornata del campionato di Eccellenza impatta davanti al pubblico del “San Sabino” per 2-2 al termine di un incontro combattuto e ricco di colpi di scena. Terminata la prima frazione sull’1-0, nella ripresa l’espulsione per doppio giallo di Lorusso porta al sorpasso ospite prima che Mandile, in Zona Cesarini, non riacciuffi la contesa regalando il primo punto stagionale agli uomini di Zinfollino. Buona la prestazione dei padroni di casa che nonostante il rigore sbagliato da Loseto e l’inferiorità numerica, dimostrano gran carattere al cospetto di un avversario ben messo in campo e abile in contropiede.

Le formazioni: Zinfollino si affida al collaudato 3-4-3: Fall Amadou fra i pali, retroguardia difensiva composta da Pignataro, Lorusso, Pinto, centrocampo affidato al duo Partipilo-Masellis con Allan e Loseto sugli esterni e tridente d’attacco composto da Mandile, Peres e Camara.  Risponde Mister Carlucci con il 4-3-3: Cannito e Scararimbolo la coppia difensiva e attacco affidato ai piedi di Vitale, Caputi e Ventura. L’inizio gara è caratterizzato da una fase di studio da ambedue le parti anche se sono gli ospiti per primi a provarci con due conclusioni da fuori area di Roselli e Scarimbolo. Al 16′ ancora Borgorosso: cross dalla destra di Messina e colpo di testa di Ventura: nessun problema per Fall Amadou.

Al 18′ ecco il primo squillo del Canosa con Loseto che semina il panico al limite dell’area e di sinistro costringe De Santis a rifugiarsi in angolo. Dalla lunetta è sempre lo stesso Loseto a presentarsi: cross al centro dell’area, buco difensivo dei biancorossi e tap-in vincente di Pignataro per l’1-0. La rete subita non scoraggia i ragazzi di mister Carlucci che al 22′ si rendono pericolosi dalle parti di Fall Amadou con Caputi che però da posizione leggermente defilata calcia alto. Gli ospiti faticano a trovare spazi e al 30′ è Vitale a cercare la gloria ma il suo tiro non impensierisce l’estremo difensore di casa. Al 33′ ci riprova il Canosa: Camara serve l’accorrente Mandile che in corsa però calcia fuori.

Rientrati dagli spogliatoi, il match ha subito una svolta in quanto il direttore di gara assegna un calcio di rigore per un tocco di mano con conseguente espulsione per doppia ammonizione di Lorusso. Dagli undici metri si presenta Vitale che spiazza Fall Amadou realizzando, al 53′,  la rete dell’1-1. Il Borgorosso prova l’allungo tre minuti più tardi ancora con Vitale che saltato Allan, calcia però centrale. Il Canosa non si scoraggia, ed anzi, nonostante l’uomo in meno crea occasioni. Lo sforzo viene premiato al 64′ quando una trattenuta di troppo in area di rigore porta il direttore di gara ad indicare nuovamente il dischetto. Ad incaricarsi del penalty è Loseto che però sbaglia esaltando i riflessi di De Santis. La partita è vivace e i biancorossi cercano di pungere in contropiede come al 66′ con il subentrato Sallustio che costringe agli straordinari Fall Amadou che si rifugia in angolo. Il Canosa non sta a guardare e prova e replicare sull’asse Camara- Loseto con quest’ultimo che vede il suo sinistro esser murato in angolo. Il match vive di capovolgimenti di fronte con gli uomini di Carlucci che trovano spazi in contropiede senza però approfittarne, vedi Caputi che al 76′ non angola abbastanza. Nel momento migliore dei padroni di casa, al 77′, ecco la doccia fredda: lancio di Vitale per Ventura che involatosi verso l’area avversaria, mette a sedere il suo diretto avversario, insaccando per l’1-2. All’81’ è Caputo a cercare la via della rete ma il suo colpo do testa sfiora il palo e si spegne sul fondo. Nel finale il Canosa Calcio prova il tutto per tutto e in piena Zona Cesarini, al 95′, riagguanta la contesa: punizione di Partipilo e tocco vincente di Mandile che fa esplodere il “San Sabino” per il 2-2 finale.

Grande prova di carattere per i rossoblù del presidente Tedeschi che portano a casa il primo risultato utile della stagione. Pari e rimpianti invece per il Borgorosso che sfiora la vittoria senza però portare a casa l’intera posta in palio che forse, in base a quanto visto, sarebbe stato eccessivo. Domenica prossima per il Canosa sarà tempo di trasferta, in casa del quotato Bisceglie vittorioso sul campo del Real Siti per 0-2 mentre i biancorossi ospiteranno l’Unione Calcio Bisceglie.