E’ il Bisceglie ad aggiudicarsi il derby della BAT nel torneo di Eccellenza contro il Canosa. Secondo successo consecutivo per i neroazzurrostellati da quando è in panchina il neo tecnico Passiatore ed aggancio momentaneo alla vetta anche se il Manfredonia dovrà terminare la sua gara prossimamente. Seconda sconfitta nelle ultime tre gare, invece, per il Canosa di Olivieri che trova ancora indigesta una squadra che la precede in classifica uscendo momentaneamente dalla zona playoff visto il successo del Mola. Gara maschia e spigolosa quella del “San Sabino” con il Bisceglie che, dopo esser passato in vantaggio, ha badato a portare a casa il risultato pieno con grande attenzione.

Le formazioni: Olivieri deve fare a meno di Partipilo in cabina di regia e Caputo. In campo il classico 4-4-2 caratterizzato dai numerosi under in campo: in attacco speranze affidate al tandem Manzari-Trotta. Si schiera a specchio Passiatore con De Vivo in mediana abile nell’imbeccare più volte il duo Di Rito-Bonicelli. Pronti, via e il primo squillo è del Canosa con il colpo di testa di Manzari parato senza problemi da Tarolli. Gli ospiti non stanno a guardare e reagiscono subito: al 3′ palla persa in fase di impostazione dai padroni di casa, verticale di De Vivo per Di Rito e sfera che si spegne di poco a lato del palo. I biscegliesi provano a premere sull’acceleratore e al 12′ sfiorano il vantaggio con il colpo di testa di Bonicelli: provvidenziale l’intervento di Fall sulla traversa. Le squadre si studiano in quello che è un sostanziale equilibrio: al 21′ torna a farsi vivo il Canosa con la punizione di Loseto, attento nella circostanza Tarolli.

Terminati i primi 45′, in apertura di ripresa Fall per poco non combina un pasticcio avventurandosi con una serie di dribbling al di fuori della propria area di rigore: palla persa e conclusione di Schirone che non sfrutta il regalo impacchettato dall’estremo di casa. I ragazzi di Olivieri non mollano la presa e al 51′ ci provano con il destro di Lamatrice, parata plastica di Tarolli. I minuti passano, nessuna delle due squadre sembra avere in canna il colpo del k.o e così al 66′ è Lamatrice con un siluro a cercare fortuna, si supera Tarolli con l’aiuto della traversa. I biscegliesi al 71′ tornano ad impensierire Fall con il tentativo del subentrato Dargenio, l’estremo di casa si rifugia in angolo. La svolta arriva quando meno te lo aspetti, al 78′ quando una palla vagante in area viene deviata da Genchi prima e da Allan poi per l’autorete che regala il vantaggio al Bisceglie per lo 0-1. Allo scadere, ospiti in dieci per l’espulsione di Frezzotti che però. al triplice fischio, portano a casa tre punti d’oro. Brusco ko invece per il Canosa che potrà ricaricare le pile in vista della sosta per poi riprendere il proprio cammino in trasferta sul campo del San Severo. Discorso, inverso, invece per i ragazzi di Passiatore che alla ripresa riceveranno la Vigor Trani ultimo in classifica.